28 maggio 2017

Curuniello tonnè



A pranzo fuori con i miei a napoli, ordino per antipasto…il coroniello (cureniello letteralmente o o’ stocc) tonnato. Mi incuriosice! 
Per chiarire la nomenclatura, che sempre ci sta bene, visto che anche io certe volte faccio confusione, il coroniello a Napoli è il modo per definire lo stoccafisso, ovvero il merluzzo lasciato essiccare al sole, quindi dal sapore più “scemo” ma dalla consistenza insuperabile, che generalmente si fa “scaldato” o “in bianco” ovvero bollito e condito con olio, limone e prezzemolo. Insomma pesce buono ma stupidino. Con la salsa tonnata sta veramente bene, provate..

Ingredienti
Prima cosa: Comprare un buon coroniello! (700gr). Cuocere il coroniello in un ruoto basso. Mettere in acqua fredda con odori (gambi di prezzemolo, foglia di alloro, bacca di ginepro). Portare a bollore e lasciare cuocere a fiamma dolce per 5 minuti. sfogliarlo leggermente con le mani e togliere eventuali spine.

Per la salsa tonnata ci vogliono:

2 uova sode 
5 gr di capperi sotto sale 
100gr di tonno sott’olio 
3 filetti di acciughe sott’olio 
Brodo vegetale q.b. 
Il succo di mezzo limone.
Frullate in frullatore  fino ad ottenere una crema liscia e della consistenza che volete.  

Servire con la salsa tonnata con qualche foglia di insalata, e, cucuncii o capperi o granella di capperi (....!!) sopra!
La cosa in sè è molto semplice. Ma l'accostamento è vincente.Io credo lo farò a ripetizione quest'estate....

Buon appetito,



Nessun commento:

Posta un commento